Trattamento acque di prima pioggia

Secondo il d.Lgs 152/06 art 113 c'è l'obbligo di trattare le acque di prima pioggia là dove vi siano superfici scolanti, come strade, piazzali, parcheggi scoperti, ecc. Si considerano acque di prima pioggia i primi 5mm di acqua meteorica di dilavamento raccolti in un lasso di tempo di 15 minuti dall'intera superficie scolante. Il ciclo di trattamento si svolge attraverso fasi di decantazione, accumulo, rilancio prima pioggia, disoleazione e filtrazione a coalescenza. Le acque di prima pioggia saranno escluse dalle successive di seconda pioggia tramite la chiusura della valvola posta sulla tubazione d’ingresso acque, comandata da un galleggiante tarato a un adeguato livello.

Scelta BIO, consapevole e responsabile

Le acque di prima pioggia non possono mai essere scaricate nelle acque sotterranee e devono essere trattate quando le superfici dilavate si trovano in contesti potenzialmente inquinanti, soprattutto siti industriali o siti di raccolta di rifiuti e di gestione di particolari sostanze come il carburante.

intervento
tipo

Raccomandato
PuriaLoc. Valsolda (CO) coord.46°01'56"N 9°03'24"E La FornaceLoc. Castiglione Cosentino (CS)…
error: Contenuto Protetto !!